Logo dell'associazione Salta direttamente ai contenuti
PALESTRE SHOTOKENSHUKAI

 
 

TREVIGLIO          347.0478341     Maestro SUDATI FRANCESCO               6°DAN

MOZZANICA        349.0998839     Istruttore TONETTI MORENO               4°DAN

VAILATE             339.3262923     Istrutture STANGHELLINI GIOVANNI      3°DAN

VIMODRONE        392.5294405     Istruttore SOGNE MARCO                    3°DAN


SCEGLIERE LA GIUSTA SCUOLA

Scegliere la scuola di karate richiede attenzione, soprattutto da parte dei genitori.......

 

(...continua)


Il karate nel processo educativo dei giovani

Riflessioni del Maestro Dino Contarelli (tratto da www.fikta.it)

Sono consapevole che l ’argomento è di tale importanza che non si può esaurire con un semplice scritto. Colgo però l ’opportunità per fare alcune riflessioni. L ’esigenza e la necessità di supporti educativi giungono da varie parti: dalla società, dalla famiglia, dalla scuola...........

(...continua)


convocazione assemblea Ordinaria

A tutti i Soci

 

Convocazione dell’Assemblea ordinaria

 

 

Ai sensi dell’art.11 dello Statuto, è convocata un’Assemblea ordinaria dell’ asd Shotokenshukai  Treviglio, che si terrà Sabato 9 dicembre 2017 alle ore 9.00 in prima convocazione ed alle ore 16.00 dello stesso giorno in seconda convocazione, presso la palestra Lega , in via Bellini 7 in Treviglio, con il seguente ordine del giorno:

 

  1. Relazione sull’attività svolta nel corso dell’anno sportivo 2016-2017
  2. Approvazione bilancio consuntivo dell’anno sportivo 2016-2017
  3. Approvazione del bilancio preventivo dell’anno sportivo 2017-2018
  4. Illustrazione del programma per l’anno sportivo 2017-2018
  5. Integrazione della polizza assicurativa
  6. Varie ed eventuali

 


HAI ALMENO 12 ANNI.......?

APERTE LE ISCRIZIONI  AL NUOVO CORSO PER  RAGAZZI

 

PER INFORMAZIONI 347.0478341

(...continua)


BAMBINI, DIRITTI E KARATE TRADIZIONALE

La disciplina sportiva, in questo caso il Karate Tradizionale, diventa la metafora del vivere; la palestra dove si consuma, solo in modo figurato, il rito del combattimento, diventa il luogo dove si apprende che affrontare il prossimo significa prima di tutto rispettarlo, comprenderlo, accettarlo. Niente colpi bassi o lotte furibonde: un bambino impara solamente a controllarsi e ad esprimersi, ad affrontare piccole difficoltà, a conoscere se stesso per poter poi conoscere gli altri, a vincere la timidezza o a frenare la propria esuberanza.

(articolo tratto dalla rivista scientifica “Sport e Medicina”)

(...continua)


Perch� il gruppo non diventi un branco

 Le dinamiche che muovono le forme di aggregazione.........

(...continua)